Home » Asia » Medio Oriente » Qatar (Doha): quando andare?

Qatar (Doha): quando andare?

Qatar: quando andare, il clima
Lo skyline di Doha, la capitale del Qatar: palazzi e grattacieli dominano su tutto il resto


Forti tradizioni antiche stanno lasciando velocemente spazio al passo incessante della modernità. Se guardate la capitale Doha, vi stupirete davanti ad un paesaggio civilizzato che in realtà ricorda un po’ quello di qualche videogioco futuristico: gli alti palazzi di vetro cristallino, che si riflettono sulla baia, sono concentrati nella zona del porto, mentre pochi chilometri più lontano il deserto prende di nuovo il sopravvento.

Lo stesso non è possibile dire del resto del territorio: infatti, a parte qualche cittadina che sorge a pochi passi dal mare, il Qatar è ancora aspro, selvaggio e poco abitato. Basta guardare la cartina per rendersi conto che quasi tutte le strade asfaltate portano a Doha e che pochissime collegano il resto della nazione. Per chi è interessato ad immergersi nelle tradizioni di questo emirato, dovrà spostarsi verso le zone interne dove si trovano ancora gli antichi forti difensivi. Per fare un esempio, segnaliamo quello di Al Wajba, e quello di Al Koot, entrambi situati a pochi chilometri dalla capitale.

Perché si dovrebbe venire in vacanza da queste parti? In effetti la destinazione forse non merita un viaggio dedicato, ma sicuramente molti di voi stanno prendendo in considerazione una visita di Doha in occasione dello scalo durante un volo intercontinentale con Qatar Airways. La compagnia di bandiera, sempre più ramificata e usata anche da noi Italiani, fa infatti di tutto per favorire il turismo in loco, offrendo la possibilità di differire il volo in coincidenza da/per Doha in modo da avere qualche ora, fino a qualche giorno, per visitare la città. E senza costi di visto.
Vediamo dunque qualche consiglio per chi si accinge a viaggiare da queste parti.

Il clima in Qatar

Il clima è di tipo desertico, con estati caldissime ed inverni miti. Gli unici periodi in cui è possibile incontrare qualche acquazzone sono quelli invernali, tra dicembre e febbraio, ma anche in questo caso si tratta di sporadiche piogge che durano pochissime ore. In estate non piove praticamente mai. Ma andiamo con ordine.

Qatar: quando andare, il clima
Lo skyline di Doha, la capitale del Qatar: palazzi e grattacieli dominano su tutto il resto

In estate, le temperature oscillano tra i 29° e i 41°C: quello che dà particolarmente fastidio in estate è l’afa, molto insistente nei mesi di luglio ed agosto, quando il territorio viene investito dalle correnti calde del deserto che fanno innalzare la temperatura fino a 48°C. Non è un caso che nella capitale, ma anche nel resto del Qatar, si trovino numerosi centri commerciali dotati di aria condizionata. In autunno le temperature restano comunque molto elevate, tra i 35° e i 30°C: è possibile intravedere i primi cieli nuvolosi a partire da fine novembre.

Tra dicembre e gennaio le temperature scendono ancora, soprattutto durante la notte, quando possono arrivare a sfiorare i 10°C: si tratta comunque di giornate piacevoli, simili alla nostra primavera. E’ in questo frangente che possono verificarsi sporadici acquazzoni. Se soffrite il caldo, questo è il momento migliore per visitare il Qatar. La primavera va da marzo fino ai primi di maggio, quando le temperature sono già molto elevate: spesso tra aprile e maggio, alcune tempeste di sabbia si riversano sul Paese, causando un aumento improvviso della temperatura fino a 40°C.

Il mare ha temperature piacevoli durante tutto l’anno, a parte in estate quando diventa quasi temperato. Infatti, nei mesi invernali oscilla tra i 21° e i 24°C, mentre in estate arriva a superare i 30°C. Quindi tra giugno e settembre potrete concedervi dei lunghi bagni senza percepire il minimo brivido di freddo.

In generale, il periodo migliore per visitare il Qatar è quello che va da dicembre a marzo, momento in cui le temperature sono ancora piacevoli, ma soprattutto, non è ancora stato invaso dai caldissimi venti del deserto. Il mare non è particolarmente caldo, ma non avrete alcun problema a concedervi un bel bagno.

Qatar: alta e bassa stagione

L’alta stagione è quella invernale, che va da dicembre a marzo. Le cifre più alte si riscontrano durante le festività, come il Natale e il capodanno, soprattutto perché ci sono molti turisti occidentali in movimento (e quindi in scalo a Doha). Le tariffe cominciano a diminuire dopo la Pasqua cristiana: da aprile in poi, il Qatar è abbastanza economico da visitare. Le cifre non sono folli come nei vicini Emirati Arabi Uniti, anche se dovrete comunque prestare molta attenzione a non finire in un bar super lusso e spendere di conseguenza cifre molto alte.

Altri momenti in cui i prezzi si alzano sono quelli che coincidono con eventi particolari: infatti, il Qatar ospita eventi di rilievo internazionale, quali il Gran Premio di Formula 1, gli Open di tennis, il tour del Qatar di ciclismo, appuntamenti di atletica e di golf. In tutti questi frangenti, difficilmente riuscirete a trovare una sistemazione senza fatica.

Paradossalmente, al contrario di quello che si può pensare, il periodo di bassa stagione è quello estivo: tra giugno e agosto, le temperature sono così alte che molti turisti optano per qualche altra destinazione, più fresca e meno afosa. Il turismo in questo periodo è in gran parte “mordi e fuggi”: uno o due giorni durante lo scalo di un viaggio dall’Europa all’Asia (o Africa). E’ per questo motivo che non avrete alcuna difficoltà a trovare una sistemazione e ad un prezzo accessibile.

Merita una riflessione anche il periodo del Ramadan: il Qatar è infatti un emirato molto osservante e c’è un’osservazione molto scrupolosa dei dettami dell’Islam. In particolare, durante questo mese, anche i turisti occidentali dovrebbero osservare il divieto di mangiare e bene fino al tramonto.

Eventi in Qatar

Come avrete capito gli eventi di maggior richiamo sono quelli sportivi: Formula 1, ciclismo, tennis, golf, atletica, motoGp, rally e molte corse ippiche, quest’ultime organizzate durante l’inverno. Non è possibile dare una data precisa a questi appuntamenti perché variano di anno in anno. Per conoscere la data esatta, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale che riguarda l’attività sportiva a cui siete interessati.

In Qatar è possibile assistere anche ad appuntamenti tradizionali come la corsa dei cammelli, che si tiene durante tutta la stagione invernale, o ad esempio come la gara di caccia e falconeria, dove potrete assistere a quattro giorni di intensa caccia nel deserto. Se decidete di visitare il Paese durante il mese di aprile, potrete assistere allo strano e originale appuntamento della pesca delle perle che si tiene al largo di Katara.

A prescindere dagli sport che non è detto che interessino a tutti, in Qatar si tengono numerosi festival basati su temi diversi: il più importante è certamente l’International Food Festival, dove potrete assaggiare alcune specialità culinarie e anche molte altre provenienti da tutto il mondo. Altri festival minori sono quello dei dhow (tipiche imbarcazioni qatariane), quello degli aquiloni, dei libri e del cinema.

In Qatar ci sono anche molte feste nazionali sia a carattere religioso che laico: le festività religiose di maggior richiamo sono quelle di Eid Al Fitr e l’Eid Al Adha con momenti di festa ed aggregazioni in ogni parte. Sarà bellissimo ammirare gli spettacolari fuochi d’artificio sparati per l’occasione. Gli appuntamenti laici sono quelli della Festa Nazionale che si tiene il 18 gennaio e quella dello sport che si tiene ogni anno il secondo martedì di febbraio. Per saperne di più su appuntamenti ed eventi, potete visitare il sito ufficiale del Qatar (in Italiano!).


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)