Home » Europa » Europa dell'Est » Croazia: quando andare?

Croazia: quando andare?

Croazia: quando andare
La bellissima città di Dubrovnik con il suo porto affacciato sull'Adriatico.


5Dal punto di vista paesaggistico, la Croazia è un Paese molto simile all’Italia: distese sconfinate di isolette, mare pulito, zone collinari e montuose, bellissime cittadine costiere e una forte tradizione culinaria. Non a caso è diventata una delle mete più gettonate tra gli Italiani in vacanza che, a poche ore di auto da casa, scoprono un paesaggio meraviglioso che a tratti da ancora l’idea che sia incontaminato.

Poi, diciamolo, la Croazia si fa apprezzare dai più: i giovani troveranno un’intensa vita notturna tra le isole di Pag e Hvar, gli amanti della natura potranno visitare i parchi naturali a partire da quello dei Laghi di Plitvice, chi desidera una vacanza di relax potrà fermarsi nella penisola istriana dove si trovano alcuni dei maggiori centri termali e ancora, chi desidera trascorrere il proprio tempo in una grande città, potrà optare per Dubrovnik o Zagabria, capitale in totale fermento e crescita culturale.

La Croazia è considerata da chi la visita una meta estiva, ma durante gli altri mesi dell’anno com’è il clima?

Clima in Croazia

La conformazione geografica del Paese è molto varia: si passa dalle coste affacciate sull’Adriatico, all’entroterra pianeggiante confinante con l’Ungheria, passando per le vette delle Alpi Dinariche. Per questo motivo il clima varia molto da zona a zona con differenze anche molto accentuate. In linea di massima, il clima in Croazia è di tipo mediterraneo sulle coste e continentale nell’interno del Paese.

Il nord della fascia adriatica condivide lo stesso clima di Trieste con temperature invernali abbastanza fredde che diventano gelide quando soffia la bora, il vento freddo proveniente da est. In inverno, le temperature si aggirano intorno ai 5° – 10°C, non scendendo quasi mai sotto lo zero. A mano a mano che si prosegue verso sud, il clima si fa sempre più mite con inverni meno rigidi ed estati calde e piacevoli. Ad esempio, a Dubrovnik in inverno le temperature si assestano sui 10° e difficilmente scendono sotto i 5°C.

Croazia: quando andare
La bellissima città di Dubrovnik con il suo porto affacciato sull’Adriatico.

Le estati sulla costa Adriatica sono calde e soleggiate, rese poco afose dal vento che spira dal mare. Nei mesi estivi si arriva a godere di oltre 10 ore di sole con temperature intorno ai 30°C. Al nord, nei pressi del confine italiano, le temperature sono leggermente più fresche, ma sempre intorno ai 28°C. Il mare, tra luglio ed agosto, aumenta di temperatura, arrivando a sfiorare i 25°C.

Nella fascia adriatica non si sfugge alla pioggia neanche d’estate, quando anche i mesi centrali come luglio ed agosto sono interessati da forti acquazzoni estivi. Se ci si sposta leggermente nell’interno del Paese, sulle Alpi Dinariche dove si trovano i laghi di Plitvice, il clima diventa di tipo continentale ma con la forte influenza del mare, ancora molto vicino. In questa zona, l’inverno fa freddo e si può assistere a nevicate e a cali repentini delle temperature anche sotto lo zero.

L’estate, nella zona delle Alpi Dinariche, è piacevole tanto che di notte può fare anche freschino. Solo alcune giornate sono veramente afose, ma nel caso in cui soffino i venti provenienti da sud. Piacevoli le mezze stagioni, primavera e autunno, anche se le temperature sono poco stabili e si possono presentare forti acquazzoni.

Il clima cambia ancora nell’interno del Paese, nelle pianure che confinano con l’Ungheria: qui il clima è di tipo continentale e l’influenza del mare non si sente più. In inverno, le temperature arrivano anche sotto lo zero e superano difficilmente i 5°C. Le giornate più fredde coincidono con l’arrivo dei venti provenienti dalla Siberia che fanno crollare completamente le temperature portando pioggia e neve. Le estati della fascia continentale sono molto piovose, ma nelle giornate di bel tempo si può godere di un clima piacevole, solo a tratti afoso.

In linea di massima il periodo migliore per visitare la Croazia è quello tra maggio e settembre, ma se volete fare il mare, il nostro consiglio è quello di optare per il mese di settembre, quando il mare è caldo, le giornate sono ancora lunghe e le temperature sono piacevoli e non afose.

Alta e bassa stagione

Nella fascia costiera, l’alta stagione coincide con l’estate, da giugno ad agosto. Sfruttando il turismo estivo, i prezzi si alzano e tutte le strutture sono aperte e funzionanti. Il divario tra l’alta e la bassa stagione si percepisce meno mano a mano che si procede verso l’interno dove i prezzi subiscono poche variazioni tra l’estate e l’inverno.

La giusta via di mezzo nei prezzi, così come nell’affollamento turistico, si trova nei mesi intermedi, a maggio e a settembre, soprattutto dopo la metà di agosto, quando alcune strutture cominciano a chiudere e si cominciano a trovare offerte e prezzi ribassati.

Eventi in Croazia

La maggior parte degli eventi coincide con la bella stagione, tra giugno e settembre, ma anche i mesi invernali riservano delle belle sorprese. A febbraio segnatevi le date del Carnevale, festa molto sentita a Fiume e nelle cittadine di Zara e Samobor. Sempre a febbraio, si tiene la festa di San Biagio a Dubrovnik dove vengono organizzate feste di strada, sagre ed altri eventi per festeggiare il santo patrono della città.

Ad aprile è da segnarsi la Biennale di Musica che si tiene a Zagabria, mentre a maggio gli eventi aumentano con gli appuntamenti dedicati alla danza e alla bella stagione. A giugno, la maggior parte degli eventi è concentrata a Zagabria: potrete assistere alla tre giorni musicale del VipIn Music Festival e al Cest is D’Best, una manifestazione con balli, musica, danza con centinaia di artisti provenienti da fuori città. Sempre a giugno, e sempre a Zagabria, si tiene il festival del teatro d’avanguardia. Ai giovani interesserà di più il festival musicale che si tiene sull’isola di Hvar.

A luglio, le manifestazioni sono improntate alla musica e al cinema, mentre ad agosto, a Varazdin, si tiene Spancirfest, un festival con artisti di strada. A settembre l’appuntamento è con il World Theatre Festival a Zagabria, mentre ad ottobre, la manifestazione più importante è lo Zagabria Film Festival. L’anno si conclude a novembre con la Festa di San Martino con la degustazione del vino novello.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)