Home » Italia » Regioni Italiane » Puglia: quando andare?

Puglia: quando andare?

Puglia: quando andare
Gallipoli, in Salento, è una delle mete turistiche della Puglia più frequentate in estate.


Se cercate luci, colori e tradizioni, andate in Puglia dove ancora lo scorrere della vita somiglia a quella che fu nel passato. Un mare meraviglioso si fonde con le cittadine costiere che mostrano influenze greche, barocche e romaniche, il tutto accanto ad una natura che esplode, tra rocce a picco sul mare, campagne di prati verdi, grotte, insenature e sassi.

Se ancora non siete stati in Puglia, la prossima estate potrebbe essere l’occasione giusta per organizzare un viaggio, tra il Salento, il Gargano e le due coste, quella Ionica e quella Adriatica. Fermatevi nei centri più grandi come Bari, Taranto, Brindisi e Lecce e lasciatevi trasportare dalla magia giovane di Gallipoli, Porto Cesareo e Otranto. Cercate un posto romantico? La Puglia non vi lascerà delusi, tra Polignano a Mare e Alberobello.

La Puglia vi aspetta, ma qual è il periodo giusto per andarci? Preferite quello più caldo per i vostri bagni in mare o quello meno affollato? E se vi dicessimo che si può trovare il giusto compromesso?

Il clima in Puglia

La Puglia è caratterizzata da un clima tipicamente mediterraneo con estate calde e inverni non troppo lunghi e abbastanza temperati. In inverno, tra dicembre e febbraio, la temperatura non scende quasi mai sotto lo zero, infatti le temperature medie del mese più freddo, gennaio, si aggirano intorno ai 2°C. Già tra fine febbraio e marzo le temperature arrivano a sfiorare i 13°C.

La primavera è mite e temperata, ma leggermente più calda dell’autunno: tra fine marzo e fine maggio le temperature iniziano a salire in vista dell’estate e si registrano punte di quasi 24°C, mentre in autunno, tra fine settembre e inizio novembre, non si raggiungono i 20°C. Le estati sono calde, ma non troppo afose, spesso ventilate e mitigate dall’azione del mare: le giornate più calde sono quelle interessate dai venti di scirocco provenienti dal sud, dal centro dell’Africa. In quei momenti, la colonnina di mercurio arriva a sfiorare i 34°C, soprattutto nel mese di luglio.

Puglia: quando andare
Gallipoli, in Salento, è una delle mete turistiche della Puglia più frequentate in estate.

In linea di massima, comunque, in estate, le temperature medie si aggirano intorno ai 23° – 24°C, perfetti per una vacanza non troppo calda e afosa. La Puglia è una regione abbastanza piovosa: ottobre e novembre sono i mesi più piovosi, mentre quelli più secchi sono febbraio e giugno.

Certamente i mesi migliori per visitare la Puglia e godere di tutte le bellezze della costa, mare compreso, sono quelli estivi, tra giugno e settembre. Se cercate, invece, il giusto compromesso per non fare le vacanze immersi in una folla di turisti, optate per le stagioni intermedie: se volete fare il mare scartate la primavera perché le temperature del mare sono ancora troppo fredde, e allora scegliete il bellissimo periodo a cavallo tra settembre ed ottobre. In questo momento di inizio autunno, il mare registra qualche grado in più della primavera e dell’estate e le giornate sono ancora belle e soleggiate, anche se non lunghe come quelle di giugno.

Alta e bassa stagione

I periodi di alta stagione sono quelli estivi, quando gli Italiani, ma anche tantissimi turisti stranieri si recano in visita in Puglia. Tra la chiusura e l’inizio delle scuole, tra metà giugno e metà settembre, si registra il maggiore affollamento turistico della regione: i prezzi si alzano a partire da fine giugno, per toccare i massimi nelle settimane che vanno da fine luglio a metà agosto. Mettete in conto che alcune strutture chiudono per ferie nella settimana di Ferragosto, noncuranti dell’affollamento turistico. Si cominciano a trovare delle offerte allettanti dopo la settimana di Ferragosto, quando tanti vacanzieri terminano le ferie e le strutture iniziano a svuotarsi.

L’inverno coincide con la bassa stagione: è il periodo migliore se volete conoscere la Puglia nelle sue tradizioni culturali, storiche e gastronomiche, andando oltre le stazioni turistiche balneari. Evitate ottobre, il periodo più piovoso e scegliete i mesi di novembre e marzo. Sono certamente quelli meno affollati dove potrete godere di momenti intimi e romantici, anche se probabilmente alcune strutture saranno chiuse.

Eventi in Puglia

La Puglia, così come l’Italia meridionale, è famosa per le ricorrenze e per le festività tradizionali, sia religiose che culturali come quelle che segnano la fine delle stagioni e dei raccolti. Nel mese di gennaio a Castellana Grotte vengono accesi dei grandi falò per ricordare la fine della peste che interessò il paese nel ‘600. Molto simili i falò di Novoli, accesi per ricordare Sant’Antonio Abate.

Se amate le tradizioni non potete perdervi il Carnevale di Putignano considerato il più lungo d’Italia, dal 26 dicembre al martedì grasso. Uno dei periodi migliori per immergersi nelle forti tradizioni pugliesi, è quello della Pasqua, che cade tra fine marzo e i primi di aprile (prima di partire controllate il calendario): le forti suggestioni cristiane vengono fatte rivivere in quasi tutti i paesi della regione, con processioni, messe e gestualità particolari. Si comincia dal giovedì santo e si prosegue fino alla domenica di Pasqua.

Ad aprile ci sono altri due appuntamenti da non perdere: San Leone, la festa paesana citata anche nel Decamerone di Boccaccio che si svolge a Bitonto e la Festa dell’Incoronata di Foggia. A maggio vi consigliamo di assistere alla festa di San Nicola di Bari e a San Cataldo a Taranto. Bellissima, il 29 giugno, la festa per i Santi Pietro e Paolo che si svolge a Galatina con una grande festa della taranta. A Barletta, a luglio si tiene la rievocazione storica della Disfida di Barletta con duello tra italiani e francesi.

Ad agosto, da non perdere la Notte della Taranta che si tiene nel piccolo paese di Melpignano, in provincia di Lecce, che il 16 di agosto si anima e prende vita. Se siete amanti dell’epica e della storia non perdetevi il Talos Festival che si tiene nei primi dieci giorni di settembre. A dicembre, in tanti paesi della Puglia, vengono allestiti i presepi viventi che trovano la massima espressione in quello di Crispiano, dove viene utilizzata perfino la neve artificiale.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)